TALEA

In un ambiente rurale di estrema incompiutezza si sviluppa la collezione SS21. Un’insieme di elementi spogli ma al contempo ricchi di significati profondi legati alla terra come senso di appartenenza più che come desiderio di possesso, abiti handmade km 0 proprio come in una residenza di campagna dove tutto nasce, cresce e si riproduce nel medesimo ambiente senza nessun intervento esterno, senza concimi ne additivi, ogni prodotto è unico nel suo genere.
L’estetica che vorremmo riprodurre ha delle influenze del fotografo Juergen Teller, scarno ma estremamente evocativo, vorremmo che i capi si percepissero nella loro interezza e complessità, ma al contempo cercando di inserirli in un contesto artistico che li elevi quasi in una dimensione diversa dalla fotografia di moda.
Gli scatti possono essere realizzati in ogni luogo con qualunque tecnica si desideri (digitale/analogica ed eventualmente polaroid che vanno a completare gli scatti). Non ci sono vincoli, le foto devono avere un puro scopo comunicativo, devono trasmettere purezza, sincerità, qualità, senza fare alcun riferimento ad un mondo patinato e idealizzato ma cercando di raccontare la propria realtà senza filtri, con una particolare attenzione al dettaglio che rende il capo unico, irripetibile e ovviamente sostenibile.